Istituto di Istruzione Superiore di Lonigo
"Rosselli-Sartori"

 

 

A.S. 2019/2020

Il piano annuale delle attività è di importanza fondamentale, non solo perché si configura come documento utile per gli operatori di questo Istituto perché contiene la pianificazione delle attività che si dovranno svolgere, ma anche – e soprattutto – perché esplicita gli impegni vincolanti per il raggiungimento del successo formativo degli alunni.

L’art. 28, 4° comma del C.C.N.L. del personale del comparto scuola del 29.11.07 prevede:

“prima dell’inizio delle lezioni il dirigente scolastico predispone, sulla base delle eventuali proposte degli organi collegiali, il piano annuale delle attività individuali e collegiali con i conseguenti impegni del personale docente, che sono conferiti in forma scritta e che possono prevedere attività aggiuntive

L’art. 28 del CCN: del personale del comparto scuola del 19/0472018 relativamente alle attività dei docenti prevede:

“Art. 28 Attività dei docenti

1.  Fermo restando l’articolo 28 del CCNL 29/11/2007, l’orario di cui al comma 5 di tale articolo può anche essere parzialmente o integralmente destinato allo svolgimento di attività per il potenziamento dell’offerta formativa di cui al comma 3o quelle organizzative di cui al comma 4, dopo aver assicurato la piena ed integrale copertura dell’orario di insegnamento previsto dagli ordinamenti scolastici e nellimite dell’organico di cui all’art. 1, comma 201, della legge n. 107/2015. Le eventuali ore non programmate nel PTOF dei docenti della scuola primaria esecondaria sono destinate alle supplenze sino a dieci giorni.

2.  Al di fuori dei casi previsti dall’articolo 28, comma 8, del CCNL 29/11/2007,qualunque riduzione della durata dell’unità oraria di lezione ne comporta il recupero prioritariamente in favore dei medesimi alunni nell’ambito delle attività didattiche programmate dall’istituzione scolastica. La relativa delibera è assunta dal collegio dei docenti.

3.  Il potenziamento dell’offerta formativa comprende, fermo restando quanto previsto dall’articolo 29 del CCNL 29/11/2007, le attività di istruzione, orientamento, formazione, inclusione scolastica, diritto allo studio, coordinamento, ricerca e progettazione previste dal piano triennale dell’offerta formativa, ulteriori rispetto a quelle occorrenti per assicurare la realizzazione degli ordinamenti scolastici, per l’attuazione degli obiettivi di cui all’articolo 1, comma 7, della legge 13 luglio 2015,n. 107. Le predette attività sono retribuite, purché autorizzate, quando eccedenti quelle funzionali e non ricomprese nell’orario di cui al presente articolo.

4.  Le attività organizzative sono quelle di cui all’articolo 25, comma 5, del d.lgs. 165del 2001, nonché quelle di cui all’articolo 1, comma 83, della legge n. 107 del 2015.


 

         FUNZIONE DOCENTE

 

La funzione docente è costituita da attività di insegnamento e da attività funzionali alla prestazione dell’insegnamento. In particolare sono obblighi di servizio:

 

·       L’orario di insegnamento settimanale (18 ore) l’orario può essere articolato sulla base della pianificazione annuale in maniera flessibile e su base plurisettimanale in misura, di norma, non eccedente le 4 ore. Se l’orario cattedra è inferiore alle 18 ore i docenti sono tenuti al completamento da realizzarsi in classi collaterali, interventi didattici ed educativi integrativi, supplenze, attività previste dal P.O.F.T.: Si riporta di seguito l’art. 26 del vigente CCNL, comparto scuola, relativo alle attività connesse all’organico dell’autonomia:

 

 

Realizzazione del PTOF mediante l’organico dell’autonomia

 

 

1. I docenti in servizio che ricoprono, in ciascuna istituzione scolastica, i posti vacanti e disponibili di cui all’articolo 1, comma 63, della legge 13 luglio 2015, n. 107 appartengono al relativo organico dell’autonomia e concorrono alla realizzazione del piano triennale dell’offerta formativa tramite attività individuali e collegiali: di insegnamento; di potenziamento; di sostegno; di progettazione; di ricerca; di coordinamento didattico e organizzativo.

 

·       La vigilanza sugli alunni

 

·       I rapporti individuali con le famiglie

 

·       Gli scrutini

 

·       Gli esami

 

·       La preparazione delle lezioni

 

·       La correzione degli elaborati

 

·       La programmazione didattico educativa

 

·       Le valutazioni periodiche e finali

 

·       Gli adempimenti connessi, quali tenuta dei registri, dei verbali ecc.

 

 

Le attività di carattere collegiale riguardanti tutti i docenti sono costituite da:

 

a)     partecipazione alle riunioni del Collegio dei docenti, ivi compresa l'attività di programmazione e verifica di inizio e fine anno e l'informazione alle famiglie sui risultati degli scrutini trimestrali, quadrimestrali e finali e sull'andamento delle attività educative nelle scuole materne e nelle istituzioni educative, fino a 40 ore annue;

 

b)     la partecipazione alle attività collegiali dei consigli di classe, di interclasse, di intersezione.

 

Gli obblighi relativi a queste attività sono programmati secondo criteri stabiliti dal collegio dei docenti; nella predetta programmazione occorrerà tener conto degli oneri di servizio degli insegnanti con un numero di classi superiore a sei in modo da prevedere un impegno fino a 40 ore annue;

 

L’aggiornamento secondo quanto previsto dal Piano di Formazione e Aggiornamento dell’istituto in coerenza con il Piano Triennale di Formazione.

 

VIGILANZA

 

-     I docenti in servizio alla prima ora di lezione sono tenuti ad essere nelle rispettive classi 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni.

 

-     Durante l’intervallo tutti i docenti in servizio hanno l’obbligo della vigilanza

 

 

ATTIVITA’ AGGIUNTIVE: attività di insegnamento per un massimo di sei ore settimanali in supplenze, interventi didattici ed educativi integrativi, progetti PTOF preventivamente autorizzate.

 

CALENDARIO SCOLASTICO

 

Inizio attività didattica: mercoledì 11 settembre 2019

 

Festività obbligatorie:

 

§  tutte le domeniche;

 

§  il 1° novembre, solennità di tutti i Santi;

 

§  l’8 dicembre, Immacolata Concezione;

 

§  il 25 dicembre, Natale;

 

§  il 26 dicembre, Santo Stefano;

 

§  il 1° gennaio, Capodanno;

 

§  il 6 gennaio, Epifania;

 

§  il lunedì dopo Pasqua;

 

§  il 25 aprile, anniversario della Liberazione;

 

§  il 1° maggio, festa del Lavoro;

 

§  il 2 giugno, festa nazionale della Repubblica;

 

§  la festa del Santo Patrono.

 

 

Sospensione obbligatoria delle lezioni:

 

§  il 2 novembre 2019 (ponte della solennità di tutti i Santi);

 

§  dal 23 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 (vacanze natalizie);

 

§  dal 24 al 26 febbraio 2020 (carnevale e Mercoledì delle Ceneri);

 

§  dal 9 aprile al 14 aprile 2020 (vacanze pasquali);

 

§  il 2 maggio 2020 (ponte della festa del Lavoro);

 

§  il 1° giugno 2020 (ponte della festa nazionale della Repubblica).

 

 

Fine attività didattica: sabato 6 giugno 2020.

 

 

Suddivisione dell’A/S 2019/20: trimestre dall’11 settembre all’11 gennaio 2020 e un pentamestre dal 12 gennaio al 6 giugno 2019 (approvata con delibera del 3 settembre 2019)

 

 

CALENDARIO RICEVIMENTO GENITORI

 

Inizio

Sospensione

Ripresa

Termine

Lunedì 22 ottobre 2018

Udienze individuali: 1 ora settimanale

in caso di necessità per appuntamento richiesto dal genitore o dal docente, salvo nel periodo di sospensione

Dal 22 dicembre 2019 al 2 febbraio 2020

Lunedì  3 febbraio 2019

Sabato 7 maggio 2020

Ricevimento trimestre

(Udienza generale al termine dei Consigli di Classe)

Consigli di classe dall’11 al 22 novembre 2019

Ricevimento pentamestre (Udienza generale al termine dei Consigli di Classe)

Dal 6 al 18 aprile 2020

 

Udienze individuali: 1 ora settimanale, in caso di necessità per appuntamento richiesto dal genitore o dal docente

 

 

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE

 

La programmazione individuale annuale fa riferimento alla programmazione del dipartimento.

 

ATTIVITÀ DI RECUPERO E SOSTEGNO DIDATTICO 2019/20

 

Seguirà circolare su modalità e tempi di svolgimento del recupero delle insufficienze.

 

PROVE INVALSI

 

classi V della secondaria di secondo grado: dal 2 al 31 marzo 2020

 

(per le classi campione dal 9 al 12 marzo 2020)

 

E’ prevista anche una sessione suppletiva dall’11 al 15 maggio 2020.

 

 

Classi II della secondaria di secondo grado: possono svolgere le Prove dal 5 al 23 maggio 2020

 

(per le classi campione dall’11 al 13 maggio 2020)

 

 

 

SIMULAZIONE PROVA ESAMI DI STATO (per alunni classi quinte)

 

Durante l’anno scolastico

 

ESAMI DI STATO (per alunni classi quinte)

 

Lunedì 15 giugno 2020 insediamento Commissione

 

Mercoledì 17 giugno 2020 ore 8:30 prima prova scritta

 

Giovedì 18 giugno 2020 ore 8:30 seconda prova scritta

 

L’intero Esame di Stato 2020 sarà composto da tre prove:

 

·       Due scritti (prima prova di italiano e seconda multidisciplinare con le materie di indirizzo)

 

·       Colloquio orale (suddiviso in quattro momenti principali: estrazione dello spunto da collegare con le materie; presentazione dell'esperienza fatta nell'ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento PCTO - ex alternanza scuola lavoro; discussione sulle attività svolte nell'ambito di Cittadinanza e Costituzione e correzione delle prove scritte)

 

ESAMI STUDENTI CON SOSPENSIONE DI GIUDIZIO

 

Da lunedì 24 agosto 2020 (seguirà circolare dettagliata circa i tempi e le modalità).

 

CORSI SICUREZZA (RLS, ASPP, PREPOSTI, ECC…): seguirà circolare per i tempi/modi di svolgimento non appena sarà consolidato l’organico e saranno comunicate le proposte dall’Ambito 8, dalla rete per la sicurezza o vi saranno altre proposte.

 

 

COLLEGIO DEI DOCENTI E RIUNIONI DI DIPARTIMENTO

 

Il calcolo delle ore è/sarà conteggiato sull’effettiva durata delle assemblee.

 

SETTEMBRE 2018

ore

3 martedì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Attività inerenti l’avvio dell’anno scolastico ed altro (v. OdG)

30 minuti

9 lunedì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Piano Annuale delle attività

Divieto di Fumo

Definizione Organigramma della Sicurezza ed altro (v.OdG)

1 ora e 30 minuti

10 martedì

Incontro su privacy e sicurezza nei luoghi di lavoro

3 ore

27 venerdì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Attribuzione delle funzioni strumentali ed altro

Individuazione dei docenti tutor per gli studenti dlle classi prime dell’indirizzo IPS

Individuazione dei progetti da inserire nel PTOF con relativi criteri di scelta delle priorità

Nomina tutor anno di prova

Flessibilità oraria per attivazione sportelli ed altro (v.OdG)

1 ora e 30 minuti

 

 

OTTOBRE 2018

Ore

1 martedì

Riunione dipartimento:

  • deliberazione per la scelta del Coordinatore di Dipartimento verbalizzante
  • scelte comuni inerenti la programmazione didattico-disciplinare:

1)        prove comuni per classi parallele obbligatorie per tutti (almeno una per ogni periodo didattico) come indicato nel PdM

2)        proposta di nuove griglie di valutazione per la valutazione del profitto e del comportamento degli alunni da sottoporre alla delibera del Collegio dei Docenti

3)        proposta di nuove griglie di valutazione da sottoporre alla delibera del Collegio dei Docenti

  • conferma/ ridefinizione i contenuti imprescindibili delle discipline come da allegata scheda da predisporsi a cura del dipartimento coerentemente con le Indicazioni Nazionali ed il PECUP con rinvio a precedenti verbali o da allegarsi a verbale
  • Analisi esiti prove INVALSI a.s. precedente e loro ricaduta nella programmazione curricolare
  • Analisi RAV e PdM e proposte di aggiornamento del PTOF – proposte di strategie per il miglioramento degli esiti degli studenti in particolare in Italiano, Matematica ed Inglese
  • Proposte per la Formazione dei Docenti in coerenza con il PTOF
  • Programmazione e progettazione di attività curricolari ed extracurricolari da inserire nell’aggiornamento del PTOF;
  • Analisi dei bisogni formativi dei Docenti per la redazione del Piano Triennale di Formazione

2 ore

17 giovedì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Criteri per la valutazione degli alunni

Criteri per la valutazione del comportamento

Piano Triennale della Formazione dei Docenti

Pianificazione delle strategie per il recupero degli studenti

Revisione Annuale del PTOF

Piano Triennale per la trasparenza (riflessioni) ed altro (v. OdG)

2 ore

 

 

NOVEMBRE 2018

8 venerdì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Approvazione del Piano per le visite guidate e viaggi di istruzione

Corsi di recupero al termine del primo trimestre

Criteri per lo svolgimento degli scrutini del primo trimestre

ed altro (v. OdG)

1 ora e 30 minuti

21 giovedì

Riunione di dipartimento:

  • Prosecuzione dei lavori come da OdG dei lavori della seduta precedente
  • Costruzione di un curricolo verticale
  • Analisi e proposte sulla Rendicontazione sociale dell’Istituzione Scolastica
  • Monitoraggio dello stato di attuazione della programmazione e della progettazione del dipartimento

2 ore

 

 

 

DICEMBRE 2018

3 martedì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Criteri per l’attribuzione dei crediti formativi

Piani Formativi Individuali, Piani Educativi Individualizzati, Piani Didattici Personalizzati: stato dei lavori e proposte di miglioramento delle procedure

Proposte per la settimana dello sport ed altro

1 ora e 30 minuti

 

 

GENNAIO 2020

30 giovedì

Riunione di dipartimento:

  • Riunione di dipartimento per programmazione pentamestre e verifica intermedia
  • Predisposizione delle prove comuni per classi parallele per il pentamestre come indicato nel PdM
  • Monitoraggio dello stato di attuazione della programmazione e della progettazione del dipartimento

1 ora e 30 minuti

 

 

FEBBRAIO 2020

19 giovedì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Esame degli esiti del trimestre

Revisione delle strategie di recupero ed altro

1 ora e 30 minuti

 

 

MARZO 2020

27 venerdì

Riunione di dipartimento:

  • Proposte per la predisposizione delle prove INVALSI
  • Monitoraggio dello stato di attuazione della programmazione e della progettazione del dipartimento

1 ora

 

 

MAGGIO 2020

7 giovedì

Riunione di dipartimento:

  • Monitoraggio progetti a.s. 2019/20
  • Adozione libri di testo

1 ora

19 martedì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Adozione libri di testo;

Adempimenti connessi con lo svolgimento degli scrutini finali e degli esami di stato, Corsi di recupero estivi

Adempimenti di fine anno scolastico

ed altro (v. OdG)

2 ore e 30 minuti

 

 

GIUGNO 2020

12 venerdì

Collegio dei docenti

TEMI DI DISCUSSIONE E DELIBERA

Relazione sull’attività delle F.S.

Valutazione finale delle attività svolte e dei progetti realizzati

Calendario corsi di recupero estivi e prove di recupero per gli alunni con giudizio sospeso

2 ore e 30 minuti

 

 

Totale

ore programmate

ad oggi

26 ore

 

 

Non essendo possibile prevedere le effettive necessità dell’Istituto, qualora dovesse essere necessario, saranno programmate altre riunioni.

 

Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297 - Testo Unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado (s.o. G.U. n.115 del 19/5/1994)

 

Art. 7 - Collegio dei docenti

 

(omissis)

 

Il collegio dei docenti:

 

a) ha potere deliberante in materia di funzionamento didattico del circolo o dell'istituto. In particolare cura la programmazione dell'azione educativa anche al fine di adeguare, nell'ambito degli ordinamenti della scuola stabiliti dallo Stato, i programmi di insegnamento alle specifiche esigenze ambientali e di favorire il coordinamento interdisciplinare. Esso esercita tale potere nel rispetto della libertà di insegnamento garantita a ciascun docente;

 

b) formula proposte al direttore didattico o al preside per la formazione, la composizione delle classi e l'assegnazione ad esse dei docenti, per la formulazione dell'orario delle lezioni e per lo svolgimento delle altre attività scolastiche, tenuto conto dei criteri generali indicati dal consiglio di circolo o d'istituto;

 

c) delibera, ai fini della valutazione degli alunni e unitamente per tutte le classi, la suddivisione dell'anno scolastico in due o tre periodi;

 

d) valuta periodicamente l'andamento complessivo dell'azione didattica per verificarne l'efficacia in rapporto agli orientamenti e agli obiettivi programmati, proponendo, ove necessario, opportune misure per il miglioramento dell'attività scolastica;e) provvede all'adozione dei libri di testo, sentiti i consigli di interclasse o di classe e, nei limiti delle disponibilità finanziarie indicate dal consiglio di circolo o di istituto, alla scelta dei sussidi didattici;

 

f) adotta o promuove nell'ambito delle proprie competenze iniziative di sperimentazione in conformità degli articoli 276 e seguenti;

 

g) promuove iniziative di aggiornamento dei docenti del circolo o dell'istituto;

 

h) elegge, in numero di uno nelle scuole fino a 200 alunni, di due nelle scuole fino a 500 alunni, di tre nelle scuole fino a 900 alunni, e di quattro nelle scuole con più di 900 alunni, i docenti incaricati di collaborare col direttore didattico o col preside; uno degli eletti sostituisce il direttore didattico o preside in caso di assenza o impedimento. Nelle scuole di cui all'articolo 6 , le cui sezioni o classi siano tutte finalizzate all'istruzione ed educazione di minori portatori di handicap anche nei casi in cui il numero degli alunni del circolo o istituto sia inferiore a duecento il collegio dei docenti elegge due docenti incaricati di collaborare col direttore didattico o preside;

 

i) elegge i suoi rappresentanti nel consiglio di circolo o di istituto;

 

l) elegge, nel suo seno, i docenti che fanno parte del comitato per la valutazione del servizio del personale docente;

 

m) programma ed attua le iniziative per il sostegno degli alunni portatori di handicap; n) nelle scuole dell'obbligo che accolgono alunni figli di lavoratori stranieri residenti in Italia e di lavoratori italiani emigrati adotta le iniziative previste dagli articoli 115 e 116; o) esamina, allo scopo di individuare i mezzi per ogni possibile recupero, i casi di scarso profitto o di irregolare comportamento degli alunni, su iniziativa dei docenti della rispettiva classe e sentiti gli specialisti che operano in modo continuativo nella scuola con compiti medico, socio-psico-pedagogici e di orientamento;

 

p) esprime al direttore didattico o al preside parere in ordine alla sospensione dal servizio e alla sospensione cautelare del personale docente quando ricorrano ragioni di particolare urgenza ai sensi degli articoli 468 e 506;

 

q) esprime parere, per gli aspetti didattici, in ordine alle iniziative dirette alla educazione della salute e alla prevenzione delle tossicodipendenze previste dall'articolo 106 del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990 n. 309;

 

r) si pronuncia su ogni altro argomento attribuito dal presente testo unico, dalle leggi e dai regolamenti, alla sua competenza. 3. Nell'adottare le proprie deliberazioni il collegio dei docenti tiene conto delle eventuali proposte e pareri dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe. 4. Il collegio dei docenti si insedia all'inizio di ciascun anno scolastico e si riunisce ogni qualvolta il direttore didattico o il preside ne ravvisi la necessità oppure quando almeno un terzo dei suoi componenti ne faccia richiesta; comunque, almeno una volta per ogni trimestre o quadrimestre. 5. Le riunioni del collegio hanno luogo durante l'orario di servizio in ore non coincidenti con l'orario di lezione. 6. Le funzioni di segretario del collegio sono attribuite dal direttore didattico o dal preside ad uno dei docenti eletto a norma del precedente comma 2, lettera h).

 

Docenti interessati: tutti

 

 

CONSIGLI DI CLASSE

 

MESE

DATE

ORDINE DEL GIORNO NECESSARIO

Ottobre 2019

14 – 18 sezione tecnica

21 – 25 sezione professionale

Durata 1,5 ore

Analisi situazione partenza classe

Programmazione didattica consiglio di classe 

Programmazione didattica alunni disabili

Predisposizione PDP alunni DSA 

Determinazione situazione BES alunni e conseguente PDP 

Uscite didattiche / viaggi di istruzione /visite ASL/definizione progetti della classe

Novembre 2019

11 - 15 sezione tecnica

18 – 22 sezione professionale

c

Analisi situazione delle classi

Condivisione attività progettuali e definizione delle azioni di miglioramento

Determinazione situazione BES alunni e conseguente PDP 

Novembre/ Dicembre 2019

Da definire in funzione delle disponibilità dei rappresentanti delle Aziende Sanitarie Locali ma tendenzialmente di martedì

Approvazione PEI alunni disabili

Gennaio 2020

13 – 17 sezione professionale

20 – 24 sezione tecnica

Scrutini primo periodo

Marzo 2020

9 – 13 sezione professionale e

sezione tecnica

Durata 1 ora

Andamento didattico educativo della classe

Verifica recupero debiti primo periodo

Valutazione sull’andamento dei progetti di classe inseriti nel PTOF

Verifica PEI e PDP alunni disabili e situazione alunni BES / DSA

Classi quinte: prove Invalsi

Aprile 2020

6-11 sezione tecnica

14-18 sezione professionale

Durata 1 ora+1 ora ricevimento genitori

Pagelline e Visitone

Maggio 2020

4 –8 sezione professionale

11 – 15 sezione tecnica

Durata 40 minuti

29 maggio scrutini classi 3^ IeFP

Analisi situazione della classe

Adozione libri di testo

Classi seconde: prove Invalsi

Classi terze: esami di qualifica

Classi quinte: documento del consiglio di classe

Giugno 2020

5 – 6 classi quinte ITE-ITT-IPS

8 – 13 altre classi ITE-ITT-IPS

Scrutini finali

 

G. L. I.

 

Ai sensi del D.Lgs 66/2017, il G.L.I. ha i seguenti compiti:

 

-        supportare il Collegio dei Docenti nella definizione e realizzazione del Piano per l’inclusione nonchè i docenti curriculari ed i consigli di classe nell’attuazione dei PEI e collaborare alla realizzazione degli interventi previsti nel P.E.

 

-        individuare il fabbisogno delle risorse strumentali necessarie alla realizzazione dei progetti personalizzati di integrazione;

 

-        individuare il quadro delle necessità di adeguamento dei locali e degli spazi;

 

-         rilevare, monitorare e valutare il livello di inclusività della scuola;

 

-        formulare proposte di qualificazione dell’integrazione scolastica degli alunni in  situazione  di  handicap;

 

-        elaborare una proposta di Piano Annuale per l’Inclusività riferito a tutti gli alunni con Bisogni  Educativi Speciali;

 

-        supportare i consigli di classe ed i docenti curriculari nella predisposizione del PDP per gli alunni BES e DSA e nella attuazione del medesimo;

 

-        supportare ed orientare i Genitori di alunni portatori di Handicap e BES e DSA.

 

In sede di definizione e attuazione del Piano di Inclusione, il GLI si avvale della consulenza e del supporto degli studenti, dei genitori e delle associazioni delle persone con disabilità maggiormente rappresentative del territorio nel campo dell’inclusione scolastica. Al fine di realizzare il PAI ed il PEI, il GLI collabora con le istituzioni pubbliche e private presenti sul territorio

 

 

Il G.L.I. è nominato e presieduto dal dirigente scolastico ed è composto da:

 

-   il dirigente scolastico o suo delegato, con funzioni di Presidente

 

-  una rappresentanza del personale Docente ed eventualmente da personale ATA

 

-  specialisti dell’Azienda Sanitaria locale del territorio di riferimento

 

-  tutti i docenti di sostegno

 

 

Calendario: n. 3 riunioni annuali da definire

 

 

 

Il presente PAA è suscettibile di variazioni in itinere.

 

Gli impegni di cui al presente calendario saranno di volta in volta confermati con apposita circolare pubblicata sul sito dell’Istituto

 

Eventuali variazioni saranno comunicate tempestivamente